Pubblicato  3 mesi fa
SHARE ON

Damiano Molinaro: Body Builder, Master Trainer, Formatore e Consulente Tecnico

Aldo Mazzucco, Personal e Group Trainer con oltre trent'anni di esperienza e imprenditore sportivo, ci aiuta a conoscere meglio gli Istruttori di Sport Town.
Chi già frequenta Sport Town lo sa, per noi il più grande valore è quello umano; sono i nostri trainers, con la loro preparazione e la loro capacità di comunicare con le persone per capire le loro necessità, a rendere il nostro Club unico nel suo genere.
Per illustrare meglio la nostra filosofia, abbiamo deciso di lasciar parlare direttamente chi ogni giorno è in sala a mettere la propria passione a servizio di chi desidera stare meglio attraverso il movimento.

Oggi abbiamo incontrato Damiano Molinaro, uno dei Trainers storici di Sport Town che ci accompagna dalla nostra nascita.

Aldo: Damiano parlaci di te. Cominciamo dal tuo percorso formativo.

Damiano: Il mio percorso formativo è probabilmente un po' diverso rispetto al solito, arrivo dalla Facoltà di Fisica e dopo essermi laureato ho deciso di prendere anche la laurea in Scienze Motorie; credo che chiunque lavori in questo campo debba avere una formazione tecnica di un certo tipo, io stesso con soltanto la laurea in Fisica mi sentivo una figura incompleta.

Ciò che è interessante è quanto la conoscenza della fisica permetta una visione più completa del movimento umano, permettendomi di approcciarmi in modo diverso alla professione. Infatti nel mio lavoro di Master Trainer cerco sempre di trasmettere il mio punto di vista: osservare un corpo in movimento conoscendo le leggi che lo regolano apre davvero un mondo.
Per quanto riguarda il lavoro nel mondo dello sport, tutto il mio percorso di studi è stato accompagnato dal lavoro in palestra e anzi, per diversi anni ne ho avuta una mia.


Aldo: Damiano, ci conosciamo da 20 anni e tu, come me, frequenti i fitness club da oltre 30. Abbiamo visto cambiare il mondo del fitness dalla sua nascita negli anni ‘80 fino a oggi. Nello specifico tu come hai visto modificarsi l’ambiente della sala pesi in questi decenni?

Damiano: Se penso nello specifico alla sala pesi, che è un po' il mio ambiente, devo dire che in questo ramo c'è stata un'involuzione: molte persone oggi si approcciano alla sala pesi in modo superficiale.
Purtroppo vedo molte persone che, telefono alla mano, passano più tempo a mandare messaggi che ad allenarsi ed è un peccato; un allenamento con sovraccarichi è importante per una salute fisica a 360°.

Aldo: Sei uno dei più conosciuti e apprezzati Assistenti Tecnici di sala di Torino. Hai lavorato e sei stato formatore in molti club da Sport City prima e Sport Town ora sono stati e sono la tua casa. Cosa ti piace del nostro Club e in cosa è diverso da altri?

Damiano: Io ho avuto esperienze anche in grosse catene e quello che mi piace tantissimo di Sport City prima e Sport Town adesso è l'ambiente familiare che si trova, l'importanza che viene data alla componente umana, sia tra trainers che tra istruttori e clienti.
A Sport Town, sia per i trainers che per i clienti, c'è sempre la possibilità di instaurare un dialogo diretto e amichevole e questo fa sì che ognuno si senta parte del gruppo; a me in primis a volte capita di fare cose che non rientrano nelle mie mansioni, ma faccio perché mi sento parte della struttura, quasi come una casa.
E poi noto che i suggerimenti che vi diamo noi trainers vengono spesso ascoltati ed è bello assistere alla crescita dalla palestra sapendo di aver in parte contribuito.

Sei uno dei Consulenti Tecnici di Sport Town. Ci vuoi parlare di questo tuo impegno e ci vuoi dire in cosa consiste questo servizio che Sport Town offre ai propri Soci?

Riallacciandomi a quanto detto prima riguardo il rapporto diretto, il Consulente Tecnico è una figura fondamentale nel contribuire a creare questo tipo di approccio. Il Consulente prende a proprio carico il percorso formativo dei cliente e li guida in ogni passo nel loro percorso formativo, che verte sul fisico ma anche sulla cultura del movimento.

In base alle esigenze del cliente e dopo una seduta valutativa iniziale, il Consulente Tecnico struttura insieme al cliente un percorso di allenamento, che però non dura una volta sola: di tanto in tanto ci si ritrova per aggiornarsi sui progressi ed eventualmente modificare la scheda e il Consulente è disponibile ogni volta che il cliente ne ha bisogno.


Oltre alla tua presenza a Sport Town sei, tra le altre cose, molto impegnato come formatore dei Trainers con una importante e prestigiosa scuola a livello nazionale. Ci vuoi parlare di questa attività che ti porta quasi tutti i fine settimana a spasso per l’Italia?

Sicuramente ciò che mi porta a dedicarmi a quest'attività è che mi piace tantissimo insegnare e trasmettere alle persone ciò che conosco, lo vedo come una diffusione e scambio di sapere; quello che cerco di diffondere è un punto di vista scientifico sull'attività fisica, rende l'approccio più consapevole e completo.

È un'attività che richiede molto sacrificio, ma è assolutamente ricompensato dal confronto con altri ragazzi – trovo con piacere colleghi davvero in gamba – e dalla possibilità di esplorare i diversi ambienti italiani, a volte scoprendo delle realtà locali molto belle. Mi aiuta ad avere una visione più ampia del mondo e del mercato del fitness.
E poi per me la conoscenza è fondamentale; leggo e studio costantemente e per me è un piacere.

Ci spieghi cos’è la biomeccanica, settore nel quale sei uno dei maggiori esperti italiani?

La biomeccanica tratta l'applicazione delle leggi meccaniche (dinamica, cinematica) agli esseri viventi e in particolare all'uomo; in particolare mi occupo di kinesiologia, che si occupa di studiare come il muscolo movimenta le articolazioni. È una materia piuttosto complessa, che richiede diverse conoscenze di fisica e matematica; d'altra parte il corpo umano è la macchina più complessa esistente.
Come ho detto anche prima, sapere cosa avviene a livello scientifico mentre ci alleniamo regala una visione completamente diversa: spesso i ragazzi, finita la lezione, mi dicono di non aver mai visto la sala pesi in quel modo e... questo riempie il cuore! Significa che ho svolto bene il mio compito, che non sono stato un semplice istruttore ma piuttosto un formatore; il mio obiettivo non è di allenare e basta, ma di far sì che il soggetto acquisisca delle conoscenze perché possa continuare anche da solo.

Tu che conosci le realtà del fitness nei quattro angoli dell’Italia come pensi si collochino i fitness club torinesi rispetto al resto del nostro paese? Vedi delle differenze tra le palestre e i trainers nelle varie regioni italiane oppure c’è una certa uniformità?

Devo dire che trovo abbastanza uniformità, un po' ovunque le palestre migliori vogliono distinguersi dalle low-cost tramite il rapporto diretto con il cliente. Come dicevo prima, in tutta Italia mi è capitato di trovare delle palestre che, come Sport Town, sono veri gioiellini.
Ciò che ho notato è che l'avvento delle low-cost ha spronato gli imprenditori a rivoluzionare il proprio approccio, trovando un elemento distintivo nel relazionarsi con il socio.

Ti vedo allenarti a Sport Town tutti i giorni e noto come il lavoro aerobico faccia parte delle tue abitudini sportive. Quindi anche per voi body builder è importante curare l’aspetto cardiovascolare nelle vostre routines?

Certo, l'aspetto cardiovascolare è fondamentale in ogni tipo di allenamento! E poi il mio obiettivo ora è cambiato, non mi interessa più curare prettamente l'aspetto muscolare ma ho un approccio più globale, volto al benessere.
Tecnicamente parlando, anche chi fa pesi in maniera specifica ha bisogno di integrare una componente cardio nell'allenamento, per una sorta di recupero.

Un’ultima domanda che mi incuriosisce molto. Ti conosco da vent’anni e non ti ho mai visto a pranzo seduto a tavola. Ti va di raccontarci come ti alimenti quotidianamente?

Partiamo dal presupposto che per me il cibo è più nutrimento che piacere; quando guardo un piatto di pasta vedo un piatto di carboidrati.

Un tempo esercitavo molto controllo sui miei pasti, pesando ogni alimento; attualmente il mio regime alimentare è sano ma non più così rigoroso. Ora sto seguendo una dieta specifica che comprende molte proteine, un livello medio di grassi e pochi carboidrati.
Prenota
 una visita al Club

Contattaci