Pubblicato  6 mesi fa
SHARE ON

Running: istruzioni per l'uso

“Una corsetta easy e butto giù un po’ di pancia!”

Neanche il tempo di finire la frase che ti sei già infilato tuta e scarpe da ginnastica, pronto per un giro rigenerante. I primi 500 metri scorrono che è un piacere: ti senti forte, ricolmo di adrenalina, quasi ti stai chiedendo se hai fatto bene ad optare per il percorso pianeggiante, quello vicino a casa tua, forse troppo… banale per te!

Hai da poco superato il primo chilometro e incominci a percepire una leggera fitta all’addome, che via via si intensifica. Poi è la volta dei crampi alle gambe. Così qualche minuto più tardi sei seduto sulla prima panchina disponibile ad ammirare gli altri che salterellano come gazzelle.

Che invidia! Ma come fanno ad avere così tanto fiato?

Allenamento e costanza! Easy, giusto?

Mi spiace deluderti, amico mio, ma il Running non si può improvvisare. Vediamo insieme il perché.

6 consigli per un perfetto approccio al Running

Quell’attività motoria, apparentemente immediata, che noi conosciamo con il nome di “corsa” negli anni si è evoluta in una vera e propria disciplina, il Running. E, come ogni disciplina sportiva che si rispetti, prevede delle regole, piccoli accorgimenti che permettono di ottimizzarne i benefici.

Quindi, se da un lato il Running può apportare notevoli vantaggi psico-fisici, dall’altro un errato e approssimativo approccio allo stesso può danneggiare cuore, muscoli, tendini e legamenti.

Insomma, correre sì ma responsabilmente.

Ovvero? Affidandosi ai consigli di un professionista qualificato.

Consiglio n°1 – Avere un obiettivo

È essenziale per un runner scavare dentro di sé e trovare lo scopo per cui iniziare a correre, e tenerlo sempre a mente: Corro per dimagrire? Per mettermi alla prova? Per moda? Ecc…).

Piccoli obiettivi da stringere forte.

Consiglio n°2 – Indossare le scarpe giuste


Suola rigida oppure morbida? Antipronazione oppure antisupinazione? Scarpa stabilizzata oppure neutra? La taglia deve essere giusta oppure leggermante abbondante?
Avrai capito che le scarpe non sono tutte uguali e scegliere il modello più adatto a te significa partire "col piede giusto".
È indispensabile quindi nel tuo primo acquisto affidarti ad una consulenza professionale e lasciarti consigliare. Farai la scelta corretta trovando una calzatura adatta al tuo peso, all’appoggio del tuo piede, alla distanza da percorrere e al terreno su cui corri.

Consiglio n°3 – Indossare i vestiti giusti

Consigliamo sempre di non appesantirsi troppo, onde evitare inutili ostruzioni ai movimenti nonché un’eccessiva sudorazione.

Per esempio, con le basse temperature è preferibile vestirsi “a cipolla”. In questo modo avrai la possibilità di togliere uno o più strati di indumenti qualora ce ne fosse bisogno.

Ah giusto, sfatiamo subito il luogo comune che per dimagrire più velocemente si debbano indossare capi impermeabili. Quando fa caldo è bene usare materiali traspiranti!

Consiglio n°4 – Mangiare le cose giuste, prima e dopo la corsa

Per facilitare la corsa è necessario aver mangiato poco, ma non essere completamente a digiuno. L’ora precedente alla corsa è sconsigliato assumere cibi, mentre un paio d’ore prima può essere utile mangiare una barretta a base di zuccheri o anche un pezzo di pane.

Mentre stai correndo non c’è bisogno di alimentarsi, a meno che non superi l’ora di attività, e in caso di caldo va bene bere alle fontanelle lungo la strada.

Consigliamo anche di mangiare normalmente una volta terminata la corsa, senza stravolgere le proprie abitudini e senza abbuffarsi di carboidrati (soprattutto se non avete trottato più di 8-12 km).

Consiglio n°5 – Recuperare dopo la corsa

Una volta finita l’attività motoria è essenziale la fase di recupero praticando alcuni esercizi di allungamento dei muscoli utilizzati: polpacci, cosce, glutei, adduttori e schiena vanno decontratti e rilassati per smaltire gli stress a cui li abbiamo sottoposti.

Bastano pochi minuti di stretching, ma fatti con attenzione, e potrai correre tranquillamente anche il giorno successivo.

Consiglio n°6 – Avere un programma di allenamento



È così importante avere un programma di allenamento per la corsa? Certo che sì, direi imprescindibile, e deve essere progettato con l’aiuto attento di un professionista del settore, in modo da cucire l’allenamento su misura per te.

Perché? Per ridurre il più possibile i rischi di infortunio, per modulare i carichi in modo ragionato, per raggiungere meglio il proprio obiettivo, per divertirsi pienamente… Devo proprio elencarli tutti?

A Sport Town con Rusty, il professionista del Running

Parlavamo di professionisti qualificati? Ecco, nel nostro team di Sport Town trovi uno dei trainer più qualificati del settore. Ti dice qualcosa il soprannome “Rusty”? O meglio, Alessandro “Rusty” Rastello, campione nazionale di maratone?

Alessandro ha ideato un nuovo tipo di allenamento innovativo per seguire i Soci di Sport Town durante gli allenamenti, anche quando sono "fuori dalla palestra": scopri il Running online!

Ti aspettiamo a Sport Town: scegli il meglio per la tua salute... prima di correre però rileggi attentamente l’articolo, mi raccomando!
Prenota
 una visita al Club

Abbonamenti e prezzi